Luglio 2, 2022

Gravidanza e formazione

Gravidanza ed esercizio fisico

Le donne possono fare esercizio fisico durante la gravidanza? Non c’è una risposta definitiva a questa domanda. Solo, soprattutto, vale la pena notare che le donne che partecipano regolarmente a corsi di sport o di fitness, partoriscono facilmente e recuperano rapidamente la loro forma sportiva precedente. I muscoli robusti di un corpo ben allenato non temono le smagliature, e di conseguenza non ci sarà una pancia cadente e un corpo gonfio.

La gravidanza non è una malattia ma la felicità delle donne. L’esercizio dosato in questo periodo è solo benefico. Anche poco prima della nascita di una donna non dovrebbe abbandonare le solite faccende domestiche e deve fare piacevoli passeggiate all’aria aperta.

Lo sport e il fitness sono diventati un appuntamento fisso nella nostra vita. Le donne moderne si sforzano di avere un bel corpo, e non c’è da stupirsi che durante la gravidanza vogliano continuare a fare esercizio. Per evitare di far male a se stessi e al bambino con un allenamento pesante, è meglio usare il testosterone compresse. Non danneggeranno in alcun modo voi o il vostro bambino non ancora nato

Puoi fare esercizio?

I ricercatori, nelle loro ricerche, hanno scoperto che l’esercizio fisico durante la gravidanza fa bene alla madre e al bambino se si rispettano certi requisiti. Ma il corpo di ogni donna e la sua gravidanza sono diversi e dipendono da molti fattori, quindi vale la pena ascoltare i loro consigli quando si visita un medico.

Tuttavia, ci sono raccomandazioni generali che si applicano a tutte le donne incinte, indipendentemente dalla loro forma fisica. Bisogna ricordare che il primo trimestre di gravidanza (12 settimane) è considerato il più pericoloso. Un aborto spontaneo può accadere in questo periodo, soprattutto se è già successo prima, quindi il tuo allenamento deve essere delicato. L’esercizio è anche indesiderabile nell’ultimo, terzo trimestre (contando dal 7° mese), quando può portare a un parto prematuro.
Che tipo di allenamento è benefico e cosa dovrebbe essere evitato?
Prima di tutto, bisogna fare una distinzione tra le possibilità delle donne che hanno praticato o praticano regolarmente attività fisica e quelle che vogliono fare esercizio solo durante la gravidanza. C’è anche un’altra questione controversa riguardante l’allenamento della forza. C’è un’opinione che non dovrebbe essere eseguita. La cosa giusta da fare è non rinunciarvi del tutto, se i muscoli sono allenati e abituati a un tale sforzo. Bisogna solo evitare certi esercizi che possono danneggiare il feto e la madre in attesa.

Un istruttore ti aiuterà a capire tutte le sfumature degli esercizi in palestra, perché a volte è necessario impostare il sedile della palestra sul livello giusto, scegliere il peso giusto, ecc. È una buona idea organizzare una sessione di allenamento personale.

L’esercizio sui simulatori mette a dura prova le articolazioni e i legamenti, che sono rilassati durante la gravidanza. Il rilassamento dei legamenti pelvici aiuta durante il parto. Ma bisogna tenere presente che l’ormone relaxina agisce anche sui legamenti delle braccia, delle ginocchia e delle spalle. Così, sarà difficile mantenere il peso abituale, quindi deve essere ridotto al 60% del peso precedente. Sono esclusi anche gli esercizi di stretching e il lavoro con i pesi liberi.

È importante prestare attenzione alla posizione del corpo durante l’allenamento: quando ci si allena sdraiati, che è permesso nel 2° trimestre, la testa deve essere sopra il cuore. È meglio allenarsi in posizione seduta, appoggiati sulla schiena. Tutti i tipi di piegamenti, torsioni ed esercizi addominali dovrebbero essere evitati.

Organizzazione degli esercizi

L’allenamento su base regolare dovrebbe avvenire da 2 a 3 volte a settimana. Iniziate il vostro allenamento con un riscaldamento di 10 minuti e poi concludete con un riscaldamento per riportare il respiro alla normalità.

Per gli esercizi cardio, la scelta migliore è la cyclette e il tapis roulant. Controlla la tua frequenza cardiaca con un cardiofrequenzimetro durante l’allenamento, che non dovrebbe durare più di 20 minuti.

Prima, dopo e durante l’allenamento, bevi molta acqua chiara e non gassata. L’esercizio in stanze troppo calde o umide dovrebbe essere evitato. L’abbigliamento sportivo deve essere leggero e largo, per non surriscaldare il corpo (le alte temperature sono pericolose per il feto). Allo stesso tempo si dovrebbe evitare il raffreddamento eccessivo, evitare l’esercizio se ci si sente poco bene e interrompere l’esercizio al primo segno di malessere.

Se non avete mai fatto esercizio prima, i medici raccomandano di fare escursioni senza escludere l’esercizio a casa su un tapis roulant. Anche il nuoto in piscina è molto utile: migliora la circolazione del sangue, allevia le vertigini e il mal di schiena, e rende più facile affrontare le nausee mattutine. C’è anche un corso speciale di yoga o di maternità che è progettato per aiutarvi durante la gravidanza e prepararvi al travaglio. Si tratta di un complesso delicato che include asanas di apertura pelvica ed esercizi di respirazione per un completo rilassamento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *